Istruzioni per l'uso del Glossario

Site: Scuola di Agraria e Medicina Veterinaria
Course: Materiali didattici
Book: Istruzioni per l'uso del Glossario
Printed by: Guest user
Date: Saturday, 20 July 2024, 8:54 AM

1. Impostazioni iniziali

Dopo aver inserito i campi Nome e Descrizione  occorre scegliere il tipo di glossario.

Il glossario primario può importare i termini da glossari secondari. In un corso può essere inserito un solo glossario primario e non c'è limite di inserimento per i glossari secondari.

Il glossario globale invece può essere aggiunto solo da un amministratore dell'istanza. Le voci contenute sono collegate in tutto il sito.

E' quindi necessario impostare le voci presenti nel glossario:

  • Voci approvate per default: si stabilisce se i le voci devono essere approvate dal docente prima di essere inserite nel glossario ed essere disponibili a tutti gli utenti del corso
  • Consenti di modificare sempre: si determina se rendere modificabili le voci dai proprietari delle stesse. Se il valore è settato su "No" i proprietari hanno un tempo limitato di modifica (30 minuti) oltre il quale non possono più intervenire
  • Consenti voci duplicate: l'impostazione permette di inserire più volte lo stesso termine
  • Commenti alle voci: si può consentire l'inserimento di commenti alle voci
  • Collega automaticamente le voci di glossario: se l'amministratore o il docente ha abilitato il collegamento automatico delle voci nei filtri del corso e questa opzione è selezionata, il form per aggiungere nuovi termini includerà l'opzione per il collegamento automatico della voce in tutto il corso. Per abilitare questa opzione selezionare la voce "Filtri" del menu "Amministrazione - Amministrazione del corso" e settare il campo "Link automatici al glossario" sul valore "On" o "Default (On)".

Collegamento automatico delle voci

L'altra impostazione importante riguarda l'aspetto del glossario.

Il formato di visualizzazione consente la scelta tra 7 tipi diversi:

  1. Semplice, stile dizionario: non sono visualizzati gli autori e gli eventuali allegati sono disponibili tramite link;
  2. Continuo senza autore: i termini vengono visualizzati di seguito senza separazioni, eccetto le icone di modifica;
  3. Completo con autore: permette la visualizzazione completa dei dati dell'autore e gli allegati sono disponibili tramite link;
  4. Completo senza autore: permette la visualizzazione senza i dati dell'autore e gli allegati sono disponibili tramite link;
  5. Enciclopedia: questa funzione è analoga a quella denominata “Completo con autore”, ma le eventuali immagini allegate vengono visualizzate direttamente;
  6. Elenco di voci: elenco dei termini visualizzati come link;
  7. FAQ: aggiunge automaticamente le parole DOMANDA e RISPOSTA, rispettivamente nei campi “concetto” e “definizione”.

Caratteristiche formati Glossario
Formato Voce Autore Data Definizione immagini Allegati
Semplice x x
x
link
Continuo senza autore
x x x x link
Completo con autore
x x x x x link
Enciclopedia x x x x x x
Elenco di voci
x x
x link
FAQ x
x x x link


Si può scegliere quanti termini visualizzare nella pagina del glossario, se visualizzare collegamenti in ordine alfabetico, il collegamento a tutte le voci (elenco da scorrere di tutte le voci), la ricerca per filtri tramite caratteri speciali e la visualizzazione per la stampa.

2. Uso del glossario

Creato il glossario occorre popolarlo di contenuti.

Il docente e ogni studente iscritto al corso possono aggiungere voci. Se uno studente aggiunge una voce e il glossario è impostato in modo da non consentire la pubblicazione di default, il docente dovrà approvare la voce inserita. Soltanto dopo l'approvazione la voce sarà visibile a tutti i partecipanti.

Aggiungere una voce al glossario

Nel campo Concetto va inserito il nome che si intende dare alla voce. Nel campo Definizione va inserita la descrizione della voce.

Se presente ed impostata, nel campo Categorie si può scegliere in quale categoria catalogare la voce da inserire.

Si può inserire uno o più alias (divisi da virgola): servono come nome alternativi/sinonimi del termine.

Si può inserire un allegato (normalmente immagini) che comparirà successivamente al testo descrittivo della voce.

Se l'amministratore dell'istanza ha abilitato la funzione link automatico tramite i filtri del corso, l'utente può, selezionando la casella Collega la voce automaticamente, creare un collegamento al glossario: ogni qual volta il termine ricorra nelle risorse del corso (pagina, libro, forum) avrà un link automatico al contenuto inserito nel glossario.

La creazione di questo link può essere limitata mettendo un filtro case sensitive sulle parole (Voce sensibile ai caratteri maiuscoli/minuscoli) o scegliendo di collegare solo le parole intere.
E' altresì possibile evitare che un termine erediti il link al glossario racchiudendo il testo nell'editor HTML il tag <nolink> e </nolink> (esempio).
Il docente può inibire il collegamento automatico delle voci all'interno di una singola attività (quiz, compito, ecc.) agendo nel menu Amministrazione dell'attività sui filtri.

Consultazione del glossario

A seconda dell'impostazione del formato scelta, il glossario mostrerà un layout diverso.

Con il formato  Semplice, stile dizionario la navigazione prevede soltanto un indice in ordine alfabetico.
Tutti gli altri formati prevedono invece anche altre opzioni di navigazione:

  • Visualizza per categoria
  • Visualizza per data

Nei formati Completo con autore, Elenco di voci, Enciclopedia e FAQ è utilizzabile anche la visualizzazione delle voci per autore.

Tutti i glossari hanno una funzione di ricerca.
In tutti i formati di glossario le immagini allegate (tranne in quello Enciclopedia) sono mostrate come link.

3. Importazione di un glossario

E' possibile "spostare" il contenuto di un glossario (voci, categorie) in un altro glossario.

Per fare questo occorre procedere in due fasi: esportazione ed importazione.

Esportazione glossario

Nel menu Amministrazione - Gestione sommario selezionare la voce Esporta voci.
Viene consentito di esportare il contenuto in un file di tipo XML.

Importazione glossario

Dopo aver creato il glossario di destinazione con le impostazioni desiderate, nel menu Amministrazione - Gestione sommario selezionare la voce Importa voci.
Aggiungere il file XML precedentemente esportato, selezionare nel menu a tendina la voce Glossario in uso e selezionare la casella Importa le categorie se necessario. Cliccando sul tasto Invia la procedura effettua l'importazione.

Esportazione - Importazione

Da notare che l'importazione dei contenuti assegna all'utente che esegue l'operazione la proprietà delle voci del glossario e attribuisce come data di creazione quella dell'operazione di importazione. Sono pertanto persi i dati originari degli autori e delle date di creazione.

In alternativa a questo metodo è possibile eseguire un back up del glossario e poi ripristinarlo: in questo caso i dati relativi agli autori e alle date di creazione vengono mantenuti.

4. Blocco Voce casuale di glossario

Il blocco può essere utilizzato per mostrare in maniera casuale le voci del glossario.

Una volta aggiunto questo dall'elenco dei blocchi in homepage occorre entrare nella configurazione ("Configura blocco Voce casuale di glossario").

Titolo: si può attribuire un titolo personalizzato al blocco.

Prendi la voce da questo glossario: si può scegliere da quale glossario estrarre le voci e pubblicarle.

Giorni antecedenti la scelta di una nuova voce: indica il numero di giorni di persistenza di una voce pubblicata. Se il valore è 0 la voce pubblicata cambia ad ogni refresh della pagina.

Metodo di scelta di una nuova voce: metodo con cui viene estratta una voce dal glossario. Di default l'estrazione è casuale, ma può essere in ordine alfabetico, con la data di ultima modifica o successiva.

E' anche possibile personalizzare i collegamenti alle comuni azioni di glossario: aggiungi una voce, visualizza tutte le voci.

Come per tutti i blocchi si può impostare la visibilità e la persistenza sulle pagine dell'istanza.