Il corso di Geografia Culturale 2020-2021 si svolgerà nel primo semestre e sarà interamente online. 

Questo permetterà anche agli studenti fuori sede o lavoratori di seguire le lezioni. 

Ogni lezione sarà strutturata nel seguente modo: 

 - una o più presentazioni audio o video registrata 

 - slides riassuntive - un approfondimento (video, audio, lettura) 

 - eventuale test di autovalutazione dell'apprendimento 

 - un momento di brainstorming in diretta con la docente su webex. 

All'interno di questo spazio si potranno fare domande e si discuteranno gli eventuali errori commessi nel test. L'indirizzo per collegarsi sarà presente al termine di ogni lezione.

Parte integrante del corso saranno due esoneri che verranno svolti nei giorni 03.11 e 21.12 alle ore 9 previo iscrizione su piattaforma esami. Gli esoneri saranno FACOLTATIVI e condotti con le stesse modalità delle esercitazioni, ma con tempistiche stabilite. Sarà necessario collegarsi alle ore 9 precise, più tardi non sarà più possibile accedere all'esonero. 

Gli studenti con Disturbi Specifici di Apprendimento possono concordare un esonero orale in data da concordare. Le videolezioni e le slides NON sostituiscono lo studio dei testi, ma ne sono parte INTEGRANTE. 

Per prepararsi al primo esonero occorre aver studiato: 

1) D. Santus, L. D'Agostino (a cura di), Il gusto della fede, Torino, Nuova Trauben, 2018 (non edizioni precedenti) 

2) P. Branca, "Il vino nella cultura arabo-musulmana", testo online http://www.rmoa.unina.it/2833/1/Branca.pdf 

3) R. Penna, "Il vino e le sue metafore nella grecita' classica, nell'Israele antico e nel Nuovo Testamento, testo online file:///C:/Users/Daniela%20Santus/Downloads/311121-Text%20de%20l'article-440150-1-10-20160712.pdf 

4) Tutto quanto presentato nelle video/audio lezioni (dal 5 Ottobre al 27 Ottobre) e gli approfondimenti proposti su questa piattaforma.

Per prepararsi al secondo esonero occorre aver studiato: 

1) S. Ansaloni, D. Santus, Il Corano e le donne. Studio di geografia della religione, Torino, Nuova Trauben, 2019 

2) Tutto quanto presentato nelle video/audio lezioni (dal 4 Novembre al 2 Dicembre) e gli approfondimenti proposti su questa piattaforma. 

Per completare l'esame (+/- 3 punti rispetto alla media dei voti ottenuti negli esoneri) occorre studiare: 

1) L. Mercatanti, G. Messina (a cura di), In cammino. Geografie di viaggio e pellegrinaggio, Torino, Nuova Trauben, 2020 (esclusi i cap. 5 e 6). 

2) Lezioni e approfondimenti presentati su questa piattaforma (dal 7 al 16 Dicembre). 

Chi non intende usufruire degli esoneri o non li supera può presentarsi regolarmente agli esami istituzionali portando l'intero programma (testi e lezioni su Moodle, incluso il testo In cammino). 

ATTENZIONE: Il programma di Geografia Culturale è appositamente studiato per presentare, da un punto di vista storico-archeologico-geografico, le diverse confessioni religiose e le loro interazioni nello spazio. L'Università è luogo in cui le fedi di ogni studente e docente sono ugualmente rispettate, ma non è un luogo confessionale, né la Geografia della Religione può essere scambiata come disciplina di dottrina. La "religione", nel contesto geografico, è un mezzo per studiare identità, insediamenti, scambi: si prega ogni studente di approcciarvisi secondo l'ottica dello studioso.



L'insegnamento di Geografia dei Paesi Mediterranei 2020-2021 sarà interamente online e si concentrerà soprattutto sulla questione israelo-palestinese; oltre che sul femminismo islamico.