ger.

GERDIL Giacinto Sigismondo (Samoens - Haute Savoie 1718 - Roma 1802), Discours philosophiques sur l'homme considéré rélativement à l'état de nature et à l'état de Société, Turin, Frères Reycends, 1769; 20,2x12,5 cm., legatura coeva in cartoncino, pp. XII - 262 (2). Gerdil "barnabita, studiò a Bologna sotto la protezione del card. Lambertini, e insegnò filosofia nelle università di Macerata e di Torino, dove fu anche precettore del futuro Re Carlo Emanuele IV. Fu il maggiore apologeta del cristianesimo nel Settecento, consultore del Sant'uffizio, Vescovo di Dibon, prefetto della congregazione «De propaganda fide», cardinale di curia (1777), ottimo scrittore in italiano, francese e latino, rappresentante di quelle correnti di diritto culturale cristiano, che difendevano, contro il giurisdizionalismo trionfante, la preminenza della chiesa quale «società perfetta» (Laterza 1966: vol. III pag. 65). Secondo Melzi 1848: "Questi discorsi furono impressi anteriormente dal Mairesse, (Torino) nel 1768, al dire dell'Abate D'Auribeau". Ma Cioranescu 1970 non menziona tale edizione, mentre è certo che nel 1768 furono pubblicati, sempre a Torino, i Discours sur la divinité de la religion chrétienne.

http://www.arengario.it/archivio/storidee/filosofi/15filoso.htm

Modifié le: Wednesday 22 January 2014, 11:40